giovedì 30 gennaio 2014

The prestige

Regia: Christopher Nolan
Origine: UK
Anno: 2006
Durata: 130'





La trama (con parole mie): Robert Angier e Alfred Borden sono due illusionisti di belle speranze che sognano una carriera nel mondo dello spettacolo della Londra vittoriana, entrambi mossi da ambizione e talento. Quando un incidente di scena provoca la morte della moglie di Angier la loro rivalità, fino a quel momento latente, esplode in una serie di vendette e rivalse personali che rischiano di costare la carriera e la vita ad entrambi.
Angier, votato allo spettacolo ma meno dotato, e Borden, schivo e caotico nella vita privata così come sul palco eppure strepitoso illusionista, portano dunque in scena una vera e propria guerra che costringerà entrambi a sacrificare tutto quello che possano avere mai amato a costo di avere la meglio sul rivale di sempre.
Ma l'illusione avrà mai fine? E cosa rimarrà quando il sipario sarà calato per l'ultima volta?






Questo post partecipa (almeno questo è quello che credete voi) alle celebrazioni per il Christian Bale Day.


Inizialmente, pensando a questo post, avevo architettato uno di quei trucchi di magia in uno stile che si avvicinerebbe più a quello del mio rivale Cannibale.
Uno di quelli con tanto di promessa, svolta e prestigio, con tanto di voto e recensioni fasulle che rivelassero la verità soltanto alla fine.
Poi è capitato di rimettere mano al dvd di quello che è, in assoluto ed indiscutibilmente, il mio film preferito tra quelli firmati da Christopher Nolan, e decidere che non sarebbe bastato.
In fondo, tra noi due, quello che davvero ci sa fare con il pubblico è lui: una grande intelligenza - e scaltrezza - giornalistica, un piglio multitasking ed il tempo di seguire quelle che sono le tendenze, le mode, gli avvenimenti.
Io sono più simile ad un artigiano, o un operaio, della blogosfera. Mi arrangio con quello che ho.
In qualche modo, lui è l'Angier, ed io il Borden.
Potrebbe suonare ambizioso, o troppo supponente, ma in modi completamente diversi e con casse di risonanza e bacini d'utenza di dimensioni decisamente differenti, si potrebbe pensare che io e lui rappresentiamo i blogger cinematografici "singoli" di maggior riferimento nella blogosfera.
E cosa c'entra, tutto questo, con The prestige ed il Christian Bale Day?
A parte il fatto che il suddetto Bale sia uno degli attori attuali di riferimento per entrambi, nessuno.
Forse.
Perchè forse parliamo della promessa, del modo che avrei di distrarre il lettore da quella che è la realtà di questo post.
Sempre che ce ne sia una.
In fondo, parliamo di illusione.
Guarda attentamente, suggerisce Borden in più di un'occasione.
Ma è davvero questo, quello che vuole il pubblico?
Il pubblico vuole essere ingannato, come lo spettatore una volta entrato in sala.
Ed in questo senso, The prestige è la quintessenza del Cinema come forma di intrattenimento, illusione, magia, sorpresa: ai tempi in cui uscì, lo andai a vedere due volte nel giro di pochi giorni.
La prima con una ragazza che frequentavo ai tempi, una che sapevo sarebbe entrata ed uscita dalla mia vita come molte in quel periodo.
La seconda con Julez. Che allora era la mia amica, la persona cui pensavo nel momento in cui sentivo il bisogno di condividere con qualcuno la scoperta di una qualche meraviglia.
Anche se non lo sapevo, quella sarebbe stata una delle svolte della mia esistenza.
Perchè The prestige è stato indiscutibilmente uno dei più grandi amori cinematografici recenti del sottoscritto: negli ultimi dieci anni, pochi film sono riusciti a colpirmi più di questo intricato thriller vittoriano che incrocia vendetta, amore, morte, passione, dedizione, famiglia, sogni ed ambizioni.
Sceneggiatura, atmosfera, voglia e capacità di sorprendere anche ad una seconda, o terza, o quarta visione, fotografia, decostruzione temporale, incastri ed interpretazioni in grado di funzionare come perfetti meccanismi di un orologio infallibile.
Tutto porta ad una meraviglia incarnata da un climax conclusivo da urlo.
Il numero decisivo di uno spettacolo di magia di quelli impossibili da dimenticare.
Ed eccoci arrivati: il finale.
Il prestigio.
Ricordate American Hustle - e sempre di Bale parliamo -?
E' stato la prova generale per questo.
E questa volta il post fordiano è stato tutto scritto per mano e courtesy of Cannibal Kid.
Osservate attentamente.
Abracadabra.



Cannibal Kid


"Do you think I sacrificed real life
for all the fame of flashing lights?
do you think I sacrifice a real life
for all the fame of flashing lights?"
Kanye West - "Pinocchio Story" - 



31 commenti:

  1. Il capolavoro di Nolan, anche se deve combattersela molto con "Memento".
    In culo a quei suoi Batman!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo davvero. Il miglior Nolan, per me.

      Elimina
  2. Bale day cannato in pieno ...ma c'era Scorsese....e pensare che mi ero anche iscritto....The prestige per me è bellissimo...il suo migliore? non lo so ma sicuramente se la batte....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la batte, eccome!
      Grande film, e per il Wolf ti si perdona la defezione! :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. ah, e ci sono anch'io al CBD!!!

      Elimina
    2. Visto L'impero del sole e commentato! ;)

      E concordo anche io con voi!

      Elimina
  4. Divertente lo scambio di 2gemelli". :D

    .....Comunque vi si era sgamati al "io e lui rappresentiamo i blogger cinematografici "singoli" di maggior riferimento nella blogosfera"....affermazione che emanava feromoni Kiddiani da un miglio.. ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione, osserva attentamente!
      In fondo, qui è in corso un gioco di prestigio! :)

      Elimina
  5. ford, la devi smettere di prendere più quaalude di me, che ti fa male :)

    il film è forse anche il mio preferito di nolan, se la gioca con inception, anche se non credo lo inserirei tra i miei cult fondamentali.

    il tuo trucco comunque è facilmente smascherabile: io non mi sarei mai paragonato a un personaggio interpretato da hugh wolverine jackman!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece, con tutto questo clamore "da lupi", mi sa tanto che ti sei un pò wolverinizzato, e pure fordizzato! ;)

      Elimina
  6. Non so se te l'ho mai detto, ma mi piace incredibilmente il modo in cui scrivi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E muchas gracias! Anche se, rispetto a questo post in particolare, chissà dove potrebbe finire l'illusione ed iniziare la verità! ;)

      Elimina
  7. Bellissimo!!! Ogni tanto lo rivedo perché mi piace molto, non so se è il migliore di Nolan, visto che trovo che i suoi film siano tutti bellissimi!
    Buon CB Day!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nolan si è sempre mantenuto su ottimi livelli, ma questo per me è una bomba!

      Elimina
  8. Stupendo, geniale sia nell'idea che nell'esecuzione. Credo che spieghi Nolan meglio di altri, anche se se la gioca con altri suoi bei film. Non saprei quale preferisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene, un film realizzato alla grandissima: per me il numero uno di Nolan, nonostante il buon Chris abbia realizzato parecchie grandi cose.

      Elimina
  9. Un film caleidoscopico, intrigante e meraviglioso che si apprezza dall'inizio alla fine!! Non ho altre parole per definirlo, tranne evviva Bale, uno dei migliori attori in circolazione, ed evviva Nolan!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nolan e Bale in coppia danno sempre ottimi risultati, e questo film per me è l'apice della loro collaborazione.
      Supercult!

      Elimina
  10. Grande film, con un finale incredibile. Verissimo, forse il migliore di Nolan.

    Fratello io non c'ho capito una mazza su chi ha scritto cosa in 'sto post... ma è fico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Lo scopo era proprio quello di confondere le acque, un pò come capita guardando questo film strepitoso!

      Elimina
  11. Mea culpa, mea maxima culpa, ma questo film ancora mi manca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Pesa, devi rimediare al più presto!

      Elimina
  12. Film notevole, come tutti quelli interpretati da Bale. Dimenticavo: a parte American Psycho.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bale difficilmente sbaglia, anche se alcuni film che ha interpretato sono senza dubbio ad un livello più basso di altri. ;)

      Elimina
  13. Super film, sisi, magico!

    Buon CBD!

    RispondiElimina
  14. Il mio Nolan del cuore è Memento, ma questo film visto in una sera d'estate all'aperto, è veramente grande! E Bale gioca il doppio, come te e l'altro cumpà della blogosfera! ;-)
    Buon CBD!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se c'è un duo in grado di rappresentare al meglio nella blogosfera questo film, è proprio quello composto dal sottoscritto e Peppa Kid! ;)

      Elimina
  15. I vostri singolar tenzoni sono gli unici che amo in questo mondo polemico!
    Grandissimo Bale in The prestige, as usual!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qui c'è il trucco! ;)
      Comunque grande Bale, e grande film!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...