venerdì 6 dicembre 2013

Facciamola finita

 Regia: Evan Goldberg, Seth Rogen
Origine: USA
Anno: 2013
Durata: 107'



La trama (con parole mie): Jay Baruchel vola a Los Angeles - città che non ama particolarmente - per passare un weekend in compagnia dell'amico Seth Rogen, lontani dagli eccessi dello stardom hollywoodiano. Quando il buon Seth, dopo una giornata passata davanti alla tv tra cannoni e videogiochi, propone a Jay di trascorrere la nottata a casa di James Franco, che pare abbia dato una festa destinata a restare negli annali, il secondo accetta a denti stretti solo per ritrovarsi catapultato, insieme a tutti i suoi colleghi attori, in una sorta di Inferno in Terra scatenato da quella che pare proprio essere l'Apocalisse.
E mentre i giusti vengono risucchiati nel cielo dalla luce divina, i nostri si ritrovano a dover lottare per la sopravvivenza proprio nella villa di James Franco, in attesa di scoprire quello che sarà il loro destino eterno.





Finalmente, dopo un'attesa decisamente troppo lunga - avrei voluto vederlo già in sala - è approdato al Saloon Facciamola finita, fatica divertita e divertentissima firmata da Evan Goldberg e Seth Rogen che riunisce sotto un unico cielo - decisamente apocalittico - tutta la banda che, negli ultimi dieci anni, ha reso grande il cosiddetto Apatow-style sfoderando chicche di genere come Funny people, Strafumati o SuXbad, cultissimi assoluti di casa Ford.
Chiusa la meravigliosa Trilogia del Cornetto di Edgar Wright in casa Ford si sentiva il bisogno di respirare un'atmosfera simile - pur se sguaiata come solo gli americani sanno renderla - per colmare il vuoto lasciato nei nostri cuori dalla straordinaria saga inglese, ed occorre ammettere che Rogen e soci riescono nella non facile impresa di consegnare al pubblico una piccola bomba destinata a rimanere impressa nella memoria di chiunque sarà in grado di accoglierla a braccia aperte, senza scandalizzarsi troppo per linguaggio o battutacce e godendosi tutta l'autoironia messa in campo dagli attori chiamati ad interpretare loro stessi - dal divismo "cool" di James Franco alla supponenza di Baruchel, dal finto buonismo di Jonah Hill al meraviglioso e cocainomane Michael Cera, senza contare le fugaci apparizioni di Paul Rudd, Rihanna ed Emma Watson, che con l'accetta in mano fa davvero una porchissima figura - in questo survival da fine dei giorni infarcito di citazioni mai invasive - bellissimi i richiami a Rosemary's baby e L'esorcista - ed alcune trovate assolutamente geniali - il sequel fatto in casa del già citato Strafumati su tutti -.
Considerato l'intento principalmente ludico dell'intera operazione, nata da un'idea dello stesso Rogen, direi che Facciamola finita riesce nell'impresa di imporsi come commedia dell'anno made in USA, colpendo molto basso lo stardom hollywoodiano - letteralmente stupefacente la fugace apparizione di Channing Tatum - così come la fragilità umana pronta ad esplodere in situazioni estreme che comportano la sopravvivenza propria posta spesso e volentieri innanzi a quella altrui: in questo senso, l'escalation finale con i nostri alle prese con il giudizio divino è praticamente perfetta, tanto quanto risultano divertenti le sequenze all'interno della casa - la discussione a proposito dell'eventualità di stupro di Emma Watson, il razionamento del cibo e delle bevande, la pistola di James Franco - e l'inseguimento a montaggio alternato tra Jay Baruchel, Craig Robinson ed un demone da una parte e la premiata ditta Rogen/Franco in fuga dal posseduto Jonah Hill dall'altra, un vero e proprio gioiellino che ha riportato alla mente i fasti di Shaun of the dead.
Ma assolutamente nulla, e proprio nulla, di quello che potrà avervi divertito potrà dare l'idea dell'effettiva portata della chiusura, una delle più divertenti, assurde, sopra le righe e geniali cui abbia assistito quest'anno, impreziosita da una chicca che riporta l'orologio indietro alla metà o poco più degli anni novanta, e rende l'apoteosi della vicenda da Armageddon di Rogen e soci un vero e proprio trionfo, un colpo di coda al limite del trash che è quasi poesia, e finisce per oscurare anche perle come l'erba in Paradiso - "Ma in Paradiso c'è l'erba?" "Certo, altrimenti che Paradiso sarebbe!" - o il desiderio di possedere un sigway.
Voi tenetevi forte, godetevi le risate, il rutto libero, ed aprite le porte del regno dei cieli.
Ad attendervi ci sarà una sorpresa che andrà ben oltre il Giorno del Giudizio.
Roba che ancora adesso sento dentro il desiderio di ritrovarmi di colpo a ballare completamente vestito di bianco.


MrFord


"A che ora è la fine del Mondo? 
A che ora è la fine del Mondo? 
A che ora è la fine del Mondo, che rete è? 
Destra, sinistra, su, giù, centro, fine del Mondo con palle in giramento 
che chi è fuori è fuori e chi è dentro è dentro, e fuori TV non sei niente."
Ligabue - "A che ora è la fine del mondo?"



22 commenti:

  1. E' vero, il finale è 'da sballo' nel senso letterale del termine! :)
    Commedia nerissima, cattiva e divertente, che ha il coraggio di prendere in giro Hollywood. Niente di epocale, ma si vede che è un piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo: non sarà la rivoluzione del genere, ma è godibile e divertentissimo!

      Elimina
  2. molto divertente, sono d'accordo.
    la chiusura però a me è sembrata una cagata pazzesca :D
    e comunque don jon come comedy dell'anno made in usa vince a mani basse...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me questo è molto meglio di Don Jon, non fosse altro che Rihanna se la mangia a colazione la tua amichetta Scarlett! ;)

      Elimina
  3. A me ha fatto ridere tantissimo sto film, ma davvero molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non sei il solo a cui ha fatto questo effetto! :)

      Elimina
  4. Pagherei per vederti ballare tutto vestito di bianco! ah ah ah ah!
    Comunque il film mi era piaciuto parecchio, e adesso conto di rivedermelo in versione originale, che doppiato secondo me perde tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io che ballo vestito di bianco potrebbe essere uno spettacolo indecoroso, senza dubbio.
      Intanto ti confermo che in originale è una bomba.

      Elimina
  5. Anch'io avrei voluto vederlo anch'io al cinema, ma l'hanno tenuto per una settimana e ora devo ancora vederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo, si trova senza troppa difficoltà! :)

      Elimina
  6. @Poison
    Assolutamente, in lingua originale è fantastico. Non oso immaginare come l'abbiano doppiato. Tipo quando cantano all'inizio intorno al piano...

    Cmq il film spacca, classico film da vedere in compagnia con birrette e joint in libertà.
    Finale totale. Da Whitney in poi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Dembo, ecco, proprio lì volevo arrivare. Hanno doppiato anche la canzone, cosa che io all'epoca della visione avevo patito tantissimo!
      Va bene il doppiaggio, ma le canzoni no, cazzo! :)

      Elimina
    2. Fratello, dovremmo rivederlo una volta insieme! :)

      Elimina
    3. Alla grande fratello!!

      @Poison
      Immaginavo l'avessero tradotta, i cagnacci...che poi dico hai rihanna che canta e la doppi...mah

      Elimina
    4. Lasciando da parte il discorso doppiaggio, Fratello, io aprirei volentieri un discorso Rihanna! ;)

      Elimina
  7. ce l'ho in programma e da come ne parli dovrebbe piacermi... vedremo

    RispondiElimina
  8. ovviamente sono d'accordo con te ;)
    ma domani che pubblichi? hai visto mai... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha domani tocca a Jobs! :)

      Elimina
    2. ahahahha nessun pericolo... ancora non l'ho visto e in realtà mi frega anche poco ;)

      Elimina
    3. (mi frega poco del film non del tuo post)

      Elimina
    4. Tranquillo, avevo capito! :)
      E comunque non ti perdi nulla!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...