lunedì 18 marzo 2013

Eyes wide shut

Regia: Stanley Kubrick
Origine: USA, UK
Anno: 1999
Durata: 159'




La trama (con parole mie): William e Alice Hartford sono una coppia bella e di successo della New York che conta. Lui è un medico ormai affermato, lei un'esperta del settore artistico, sono ricchi, felici e con una famiglia perfetta: non potrebbero desiderare altro nella vita.
Quando il racconto di una fantasia erotica di Alice scatena una crisi profonda in William, l'affascinante dottore si imbarca in un viaggio oltre i confini della notte alla scoperta di un lato della città che non conosceva, accendendo la scintilla che porterà il suo rapporto con la moglie ad esplodere.
Coinvolto, inoltre, da un vecchio amico pianista fino ad assistere ad un incontro segreto organizzato da un'elite misteriosa e molto gelosa della privacy dei "party" che organizza, William scoprirà di dover fare i conti con ben altro che il tradimento, il sesso e i desideri proibiti: di fronte a lui, infatti, comincerà a prendere forma una vera e propria minaccia per i suoi cari.





E così, siamo arrivati alla fine.
L'ultimo lavoro del Maestro dei Maestri.
Un film controverso, amato alla follia ed odiato disperatamente.
Indovinate un pò da che parte sta il vecchio Ford?
La prima volta che vidi Eyes wide shut fui dubbioso, principalmente perchè mio fratello l'aveva dipinto come l'ultimo, grande monito di quello che, senza ombra di dubbio, è stato uno dei registi più importanti - se non il più importante - della Storia della settima arte, mentre il sottoscritto temeva fortemente l'ingerenza di chi - Spielberg in primis - aveva avuto l'occasione di metterci le mani sopra dal momento stesso della morte del Nostro, avvenuta quando ancora questo incredibile lavoro era in fase di produzione, montaggio e arzigogoli vari.
Ma poche palle. Eyes wide shut è una bomba. Un film che manca la zampata dei Capolavori kubrickiani per un nonnulla.
Un ritratto dei rapporti di coppia lucido, sensuale e terribile come non se n'erano mai visti.
Sempre contro, come il buon Stan.
Orchestrando ed incastrando neanche si fosse nel pieno del più perfetto dei sessantanove una coppia di attori in parte clamorosa - tanto che divorziarono non molto tempo dopo il termine delle riprese - ed una tecnica da urlo - piani sequenza ed un utilizzo della musica oltre i limiti del magistrale -, ispirandosi all'opera Doppio sogno di Arthur Schnizler, Kubrick porta sullo schermo la forza e le maschere del matrimonio adattandole ad un'epopea tra il thriller e il grottesco che ricorda la meraviglia scorsesiana di Fuori orario ed anticipa le meraviglie di Lynch - potrei dedicargli una retrospettiva come questa prossimamente - Mulholland drive e Inland empire, mutando un lavoro di concetto in una sorta di viaggio iniziatico che, al contrario della norma, considera e mette sulla bilancia due differenti visioni, incarnate da Bill Hartford e sua moglie Alice.
Uomini e donne, la facilità del tradimento fisico guidato dall'istintività e quello dell'influenza mentale, che non necessariamente deve o dovrà avere uno sfogo anche reale: lasciare da parte tutto quello che ci riserva il destino così come i sogni che lo stesso non potrà mai tradurre in ricordi, osservare nella loro esecuzione l'improvvisazione dell'istante e l'eleganza da eminenza grigia dell'idea.
Eyes wide shut è davvero un sacco di cose, troppo.
Un pò come quando ci si imbarca in una storia che finisce per essere ben oltre i confini che normalmente finiamo - volenti o nolenti, perennemente in crisi d'identità come Bill Hartford, intento ad ogni piè sospinto a mostrare il suo tesserino identificativo come per dichiarare al mondo di essere
un medico, e dunque un uomo rispettabile, e la sua compagna Alice, che gioca al gatto col topo senza mai predere davvero in considerazione l'idea di uscire dal seminato, forse per paura dei labirinti di Shining: Eyes wide shut non va sottovalutato, perchè rappresenta una minaccia come quella che è stata per i suoi interpreti, o per l'incredibile abisso che si schiude nella notte che il buon medico dedica alla trasgressione estrema, a quello che non è mai stato, ma che, forse, avrebbe voluto essere - incredibile il confronto tra Cruise/Bill e la coinquilina di Domino, un vero e proprio saggio di recitazione e senso della scena -, al rischio che tutti corrono, quello di lasciare che mente ed istinto si fondano, fino a mettere in gioco ogni certezza della propria vita.
Eyes wide shut è un film che racchiude l'opera intera del vecchio Stan, dallo spirito rivoluzionario rispetto ad una società che non è mai stata considerata "casa" dal regista alla sensualità proibita e grottesca di Lolita, dall'osare di un protagonista solo in apparenza freddo come Barry Lyndon alla fusione tra immagini e musica di Arancia meccanica: il sesso, base taciuta della nostra convivenza civile, diviene il simbolo principale della struttura di potere che regola le architetture del mondo e del Cinema - meravigliosa l'apertura in bilico tra la casa degli Hartford e la festa -, i rapporti tra Uomo e Donna, la base della politica che è essa stessa alla base del mondo, la tecnica ed il sentimento, il compromesso ed il rischio, il rapporto di una vita e la fuga di una notte.
Cosa vale di più? Il sogno o la verità?
Dove stiamo andando? E cosa rischiamo?
C'è solo una risposta, al viaggio del dottor Bill.
Di Alice, degli ungheresi, dei pianisti e delle coppie.
Una risposta che non ha parole d'ordine, o colonne sonore che si stoppano ad un gesto.
Non ci sono Fidelio che tengano.
O giuramenti, o sogni, o doppi sogni.
Bisogna scopare, e non c'è altra storia.
Perchè questo è il metronomo del nostro essere animali sociali.
E non c'è sfida più grande che il Maestro potesse lanciare.


MrFord


"Let's fuck 'til the sun goes up
because we haven't got long but we've got enough
a night to remember, a day to forget
(don't stop 'til we pirouette)
I'm no saint, you're no martyr
one more night playing heart pinata
how do you say goodbye..."
Bring me the horizon - "Fuck" -



41 commenti:

  1. con questo film mi è venuta la curiosità di vedere i film di Kubrick, da allora cominciai a vedere il dottor stranamore fino a tutti gli altri, ancora ahimè non li ho visti tutti, ma prima o poi lo farò ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arwen, secondo me i film di Kubrick andrebbero visti tutti: recupera quelli che ti mancano!

      Elimina
  2. Film che mi ha destabilizzato come pochi altri. La prima volta che lo vidi lo odiai, la seconda lo amai... adesso sono in una strana via di mezzo. E' il film del Maestro che mi comnatte maggiormente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giacomo, io l'ho sempre trovato grande. Una versione ancora più grande del Fuori orario scorsesiano.
      Magnifico.

      Elimina
    2. Lo trovo un capolavoro pure io, e questo senso di confusione è solo un pregio per la visione. Un po' meno per il cervello, ma son dettagli...

      Elimina
    3. Concordo. Dettagli che spariscono di fronte ad una meraviglia. ;)

      Elimina
  3. ho un amico che l'ha visto 20 volte e ogni volta scopre cose nuove,
    io solo una volta, è il momento di riprenderlo.

    RispondiElimina
  4. Aspe'..faccio da solo:
    http://img1.azyxdq.com/images/azyxdq/16/886812174116_2.gif

    Pessimo. Non ci fosse stato il Suo nome in locandina l'avrebbero tutti dimenticato dopo tre anni.E gli inter-peti,poi... I dialoghi! D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dire, fan di Michael Bay pure te? XD

      Elimina
    2. wow, ora ho la conferma che sei peggio del Cucciolo Cannibale! :D
      immagino che se fosse riuscito a montarlo Kubrick ti sarebbe piaciuto!

      Elimina
    3. Non fate gli spiritosini,fanciulli.. ;)
      Come diceva il mi' nonno: Le opinioni son come le palle,ognuno ha le sue.Le mie sono da esposizione (nel bene e nel male).
      Se devo argomentare diro' che nello 'schema' che si puo' comunque costruire dalla cinematografia del maestro, quest'ultima sua fatica m'e' apparsa senile, svuotata. E i due interpreti sono rivoltanti.
      Ripeto: sono consapevole di stare fuori dal coro,ma sono convinto di quello che dico.

      Elimina
    4. la butto lì, ma non è che distruggi il film solo perchè odi a prescindere Tom Cruise e la Kidman? Chiedo perchè ho questa forte impressione...
      Per il resto sono convinto che se Kubrick fosse riuscito a completare anche il montaggio video del film sarebbe risultata un'opera nettamente maggiore di quella che già è.

      Elimina
    5. Perfettamanete d'accordo sul discorso del montaggio,e no: non odio a prescindere l'ex coppia.Ho apprezzato (anche se raramente,lavori di entrambi).
      Ma ti diro',per uno come me che ha apprezzato AI per concetto e finale, e' proprio la storia e la struttura in se della pellicola che mi e' apparsa stonata.

      Elimina
    6. Giocher, visto che questa volta hai esposto le tue ragioni in maniera molto pane e salame, non dirò nulla, se non che questo film è straordinario, e che io l'ho sempre adorato in ogni suo aspetto, tecnico e contenutistico.
      Il testamento del Maestro, imperdibile come il resto.

      Elimina
  5. il mio film preferito di kubrick! sarà perché è il suo unico che sono riuscito a vedere al cinema, o sarà perché è una pellicola imperfetta e per questo trovo sia la più umana di kubrick l'alieno.
    un capolavoro assoluto, di certo una delle opere fondamentali della nostra epoca e fuck a chi non lo capisce.

    P.S. bene, non che ne avessi bisogno, ma ho avuto la conferma che giocher di cinema non ne capisce niente. peggio di te, ford ahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come al solito dovevi esagerare... non ci credo che sia il tuo miglior film preferito.... o meglio conoscendoti meglio dopo un paio d'anni riesco in qualche modo a capirlo... che razza di radical chic, immagino che per te fare scambismo sia normale amministrazione?!? sbaglio ford? hahha

      Elimina
    2. Peppa, per una volta non ti bastono per nulla. Sarà che è anche il preferito kubrickiano di mio fratello, ma trovo ragionevolissimo il tuo punto di vista, pensa!
      Un film gigantesco, senza dubbio.

      Elimina
  6. Concordo con Marco. Un film che, pur avendo assestatomi sonore sberle e destabilizzandomi abbastanza, ho amato alla follia. Bellissimo nella sua imperfezione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatrix, capisco benissimo. Grande, grande film.

      Elimina
  7. Bella recensione, come sempre d'altronde, di un film che è un Film. Hai ragione: bisogna scopare. Santa verità. Il sesso è il polmone carnale che tiene in vita questo sporco mondo, ma è anche il piede crudele che può schiacciare la mano - la nostra - che si tiene aggrappata al ciglio del burrone. Il sesso, la pastorale umana, protagonisti de "Il teatro di Sabbath" di Roth che ti consiglio di leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Denny, Il teatro di Sabbath ce l'ho lì da una vita, chissà che non lo rispolveri dopo il tuo suggerimento.
      Per il resto, muchas gracias per i complimenti, che giro al film e alla sua grandezza, come sempre accade per i lavori del Maestro.

      Elimina
  8. grandissimo. nicole kidman mai più stata così... (aggiungete pure a caso tra bella, brava, intrigante, sensuale, vera, carnale ed eterea insieme, perfetta). chissà cosa sarebbe stato un porno fatto da Kubrick (uno dei suoi tanti progetti irrealizzati insieme al Napoleone con Jack Nicolson)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dantès, sicuramente sarebbe stato il porno migliore della Storia! ;)

      Grandissimo film, ed interpretazioni perfette.

      Elimina
  9. per me resta un film minore, nonostante sia di livello altissimo, intensissimo e di forte impatto visivo. Pensa solo se riusciva a concluderlo anche nel montaggio cosa poteva venir fuori... e pensa alle sequenze che sono state tagliate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorant, non ci voglio pensare. Lo prendo così, e me lo godo in ugual misura. Grandissimo.

      Elimina
  10. Alice: C'è una cosa molto importante che noi dobbiamo fare prima possibile...
    Bill: Cosa?
    Alice: Scopare.

    Che il grande Maestro se ne sia andato lasciandoci con questa frase lo rende ancora di più un GRANDE MAESTRO!

    Bellissima settimana monografica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa, su questo non c'è dubbio.
      Anche se io, almeno un altro paio di suoi film, me li sarei visti ben volentieri!

      Elimina
  11. Secondo me il film meno compreso del Maestro all'epoca dell'uscita. Rivalutato in seguito, ha fatto scuola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frank, credo sia il suo film meno compreso ancora oggi.
      Eppure si tratta di un lavoro magnifico.

      Elimina
  12. bello, controverso e contorto. Forse sono passate troppe mani. Il mio rimpianto è che sia morto prima di finirlo e prima di lavorare su AI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il solo rimpianto è che sia morto e basta.
      Ci manca, il Maestro.

      Elimina
  13. Sono nel dubbio con questo film, me lo devo rivedere fuori da questo periodo di verifiche, e lo farò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considera di riguardarlo anche in futuro, quando l'età dei protagonisti si avvicinerà alla tua.

      Elimina
  14. I comment when I especially enjoy a post on a blog
    or I have something to valuable to contribute to the conversation.
    Usually it is triggered by the fire communicated in the post I read.

    And on this post "Eyes wide shut". I was actually moved enough to post
    a comment :-P I actually do have 2 questions for you
    if it's okay. Is it only me or do some of these comments come across like coming from brain dead individuals? :-P And, if you are writing on additional places, I would like to keep up with you. Could you list all of all your social sites like your linkedin profile, Facebook page or twitter feed?

    my web-site; Louis Vuitton Handbags Outlet

    RispondiElimina
  15. I am genuinely thankful to the holder of this website who has shared this great article at here.


    my blog post - Louis Vuitton Bags

    RispondiElimina
  16. I like the valuable info you provide in your articles.
    I will bookmark your weblog and check once more right here frequently.
    I am somewhat certain I'll be informed many new stuff proper right here! Best of luck for the following!

    Also visit my weblog Nike Free Run

    RispondiElimina
  17. Very good blog! Do you have any suggestions for aspiring writers?
    I'm planning to start my own blog soon but I'm a little lost on everything.
    Would you advise starting with a free platform like Wordpress or go for a paid option?
    There are so many choices out there that I'm totally confused .. Any tips? Many thanks!

    My blog post - Abercrombie Pas Cher

    RispondiElimina
  18. Aw, this was a really good post. Taking a few
    minutes and actual effort to produce a top notch article… but
    what can I say… I put things off a whole lot and don't manage to get nearly anything done.

    Here is my blog post Air Jordan

    RispondiElimina
  19. Thanks on your marvelous posting! I quite enjoyed reading it, you're a great author.I will remember to bookmark your blog and will often come back from now on. I want to encourage that you continue your great posts, have a nice afternoon!

    my blog - Wholesale Jerseys (www.tedxyse.com)

    RispondiElimina
  20. you are actually a good webmaster. The website loading speed
    is incredible. It sort of feels that you're doing any unique trick. Also, The contents are masterwork. you've performed
    a fantastic activity in this topic!

    my webpage: Louis Vuitton Bags Outlet

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...